Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Log in
A+ A A-

PRESENTAZIONE DEL PORTALE OPENSALUTE

In evidenza PRESENTAZIONE DEL PORTALE OPENSALUTE

Questa mattina, presso la Fondazione Cariciv, è stato presentato al pubblico il portale “Opensalute”, prodotto dal DEP (Dipartimento Epidemiologico della Regione Lazio), grazie al quale è per tutti possibile interrogare lo “stato di salute” della popolazione. Per chi ci segue non è certo una novità, abbiamo lavorato tanto affinché i dati sanitari fossero pubblici, consultabili e rapportabili. Il portale è attivo già da diversi mesi, lo abbiamo visto e ne abbiamo parlato già in fase di progetto, ma, grazie a questa presentazione, è stato finalmente pubblicizzato, ne sono state illustrate le caratteristiche e le finalità, a beneficio di ogni cittadino, ma soprattutto per coloro che debbono effettuare scelte che coinvolgono la cittadinanza, per costoro è uno strumento formidabile.
Il portale permette di estrapolare e confrontare una gran quantità di dati sanitari, sia in termini assoluti che, soprattutto, in termini “standardizzati”, ovvero resi omogenei e confrontabili per ogni ASL, per distretto ecc… Possiamo ad esempio vedere quale distretto è più colpito da patologia oncologica a carico del sistema respiratorio, fare raffronti o evidenziare andamenti temporali. Insomma, è “tanta roba”.
I relatori hanno dichiarato che lo scopo del portale è quello di fornire dati utili al sistema sanitario per poter prendere e modulare iniziative sanitarie, ad esempio campagne di screening specifico per territorio e patologia, implementare strutture, servizi ecc.. Ma questo strumento è assolutamente utile anche ai “decisori politici”, ovvero a quanti debbono istituzionalmente fare scelte che incidono sulla vita dei cittadini, che si tratti di chiudere strade al traffico, imporre prescrizioni nelle autorizzazioni ambientali degli impianti, intervenire sul traffico navale o sulla formazione dei giovani, ecc. L’amministratore locale pensa il futuro prossimo e lo persegue.
Ultimamente il dibattito sulle fonti inquinanti della nostra città si è particolarmente acceso, e non poteva essere diversamente visto il clima elettorale, e dunque per questo motivo che la presentazione di questa piattaforma avrebbe dovuto suscitare l’attenzione dei tanti politici locali, specialmente di quelli che hanno assunto la guida della città, ma non solo. Invece, ancora una volta, abbiamo registrato il disinteresse su questi temi, il Sig. Sindaco Ernesto Tedesco, ha lasciato l’assemblea subito dopo il suo saluto per altri impegni, sui quali ovviamente non sindachiamo, ma gli altri dov’erano? Dov’era l’opposizione? Quest’oggi è parso, per l’ennesima volta, che il problema sanitario non sia realmente sentito dalla classe politica locale, certamente i leader delle varie formazioni erano assenti.
Durante la presentazione è stato confermato che il dato sanitario del nostro distretto “Roma4 F1” soffre indiscutibilmente di elevati valori relativi alle patologie legate all’inquinamento, e non è certo una novità e, a onor del vero, non abbiamo registrato alcun tentativo di minimizzarne l’importanza, come altre volte abbiamo purtroppo registrato. Certo, sentir parlare di “prevenzione” limitatamente alle attività di informazione e screening, sembra, in una città con così numerose ed importanti forme di inquinamento, abbastanza “inutile”, meglio sarebbe parlare di prevenzione in termini di riduzione delle emissioni inquinanti, emissioni che sono il frutto di “attività umane” e quindi soggette a scelte di carattere politico/economico. E’ evidente che l’intervento primario, in termini di prevenzione, si fa sulle cause. Ci sarebbe piaciuto, quindi, ascoltare un intervento politico sul tema, alla luce di questo nuovo strumento, purtroppo abbiamo dovuto farne a meno.

Il portale è raggiungibile all’indirizzo: https://www.opensalutelazio.it

Riguardo il funzionamento del portale e i sistemi di lettura, ci limitiamo a suggerire di considerare i dati “standardizzati” invece di quelli “assoluti”, poiché il dato standardizzato consente di fare confronti con altri distretti o ASL essendo stato elaborato e reso quindi confrontabile. Altro dato da prendere con le classiche “molle” è quello che si riferisce ai “decessi”; occorre infatti considerare i progressi della medicina e della chirurgia, la qualità dell’assistenza, le strutture presenti sul territorio, le caratteristiche della patologia ecc..
In conclusione ringraziamo il DEP e quanti hanno lavorato e lavorano a questo progetto che è sicuramente una grande ed impegnativa idea che meriterebbe molta più attenzione di quanto pare averne. Ci auguriamo che finalmente serva a prendere decisioni “importanti”.

Ultima modifica ilMartedì, 25 Giugno 2019 16:46
Devi effettuare il login per inviare commenti
Clear

1°C

Civitavecchia

Clear

Humidity: 49%

Wind: 28.97 km/h

  • Breezy
    03 Jan 2019 8°C 1°C
  • Sunny
    04 Jan 2019 7°C 0°C

fbanner 256